"Lista delle sostanze vietate (in restrizione o autorizzate)" - Aggiornamento novembre 2020

Print
-A A +A

Pubblicata la nuova versione, curata dal Ministero dell'ambiente, della Lista delle sostanze vietate (in restrizione o autorizzate) aggiornata al novembre 2020.

La “lista delle sostanze vietate (in restrizione o autorizzate)” raggruppa, in modo omogeneo e sintetico, le informazioni di base sui divieti, le restrizioni e gli obblighi di autorizzazione stabiliti a livello europeo, allo scopo di facilitare l’accesso alle informazioni sulle sostanze Cancerogene, Mutagene e tossiche per la Riproduzione (CMR), Interferenti Endocrini, Persistenti, Bioaccumulabili e Tossiche (PBT), molto Persistenti e molto Bioaccumulabili (vPvB), inquinanti organici persistenti (POPs ) e sostanze lesive per lo strato di ozono.

Le informazioni contenute nella “lista” indicano le disposizioni cautelative (restrizioni, divieti, autorizzazioni, etc.) adottate ai sensi dei regolamenti:
✓ Regolamento (CE) n. 1907/2006 in materia di sostanze chimiche (regolamento REACH) e successive modifiche e integrazioni
✓ Regolamento (UE) n. 2019/1021 di rifusione del Regolamento (CE) n. 850/2004 sugli inquinanti organici persistenti (POPs) e successive modifiche e integrazioni
✓ Regolamento (CE) n. 1005/2009 sulle sostanze che riducono lo strato dell’ozono e successive modifiche e integrazioni
La “lista delle sostanze vietate (o in restrizione)” è concepita come strumento per agevolare la consultazione e il reperimento di informazioni aggiornate (novembre 2020) relative a 1.415 sostanze soggette a divieti, restrizioni e obblighi di autorizzazione.

Accedi alla Lista delle sostanze vietate (in restrizione o autorizzate)