Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

ECHA e-news - 11 settembre 2019

-A A +A

In questo numero: disponibili le indicazioni relative alla struttura del database SCIP (Substances of Concern In articles, as such or in Products); aggiornato il Registro delle intenzioni; nuove consultazioni pubbliche e altro ancora.

In questo numero:

REACH
Sono disponibili le indicazioni relative alla struttura del database SCIP (Substances of Concern In articles, as such or in Products). La banca dati conterrà informazioni sulle sostanze estremamente preoccupanti presenti negli articoli in quanto tali o in articoli complessi (prodotti). Le imprese dovranno inviare le informazioni all’ECHA a partire dal 5 gennaio 2021.
SCIP Database

È stato aggiornato il modello utilizzato dai comitati scientifici RAC e SEAC per predisporre i pareri sulle domande di autorizzazione. L’aggiornamento tiene conto:

  • delle raccomandazioni previste nell’ambito della revisione del regolamento REACH;
  • della sentenza del Tribunale dell’UE sull'autorizzazione dei cromati di piombo;
  • delle osservazioni di alcune parti interessate.

È previsto inoltre l’aggiornamento del modello che le imprese utilizzano per presentare le domande di autorizzazione.

Sono disponibili i pareri consolidati dei Comitati RAC e SEAC per due usi del triossido di cromo (CE 215-607-8, CAS 1333-82-0). L’impresa che ne richiede gli usi è ThyssenKrupp Rasselstein GmbH.
Uso 1
Uso2

È stata aggiornata la pagina dedicata agli utilizzatori a valle con video e presentazioni utili ai portatori di interesse per acquisire informazioni sugli obblighi previsti dal Regolamento REACH.

CLP
Registro delle intenzioni
Intenzione da parte della Germania di presentare la proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate per la sostanza diuron (ISO); 3-(3,4-dichlorophenyl)-1,1-dimethylurea (C 206-354-4, CAS 330-54-1).

ECHA
Sono disponibili i risultati del sondaggio avviato dall’ECHA per avere suggerimenti su come migliorare le e-news settimanali e le Newsletter.
Inoltre è possibile inviare i propri contatti al seguente link per partecipare a futuri sondaggi riguardanti la struttura e le funzionalità della pagina dedicata alla Newsletter .

EVENTI
Workshop sulle schede di dati di sicurezza, Helsinki, 23-24 settembre 2019
Il seminario ha lo scopo di fornire indicazioni su come migliorare la qualità delle schede di dati di sicurezza estese.

Webinar “GreenScreen - uno strumento e una metodologia efficaci per confrontare i pericoli delle sostanze e identificare possibili alternative”, 28 ottobre 2019
Nel seminario verranno presentate le esperienze delle imprese e delle autorità che hanno utilizzato lo strumento GreenScreen per individuare alternative più sicure alle sostanze che destano preoccupazione dal punto di vista sanitario e ambientale.
Registrazione

Riunione della Rete di scambio sugli scenari di esposizione (ENES 12) Bruxelles, 21 novembre 2019
La rete ENES ha lo scopo di condividere strumenti e buone pratiche per migliorare la comunicazione lungo la catena di approvvigionamento, garantendo un uso sicuro delle sostanze chimiche.

CONSULTAZIONI PUBBLICHE
6 proposte di sperimentazione con scadenza per inviare osservazioni 30 settembre 2019;
46 domande di autorizzazione con scadenza 9 ottobre 2019;
4 proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate con scadenza 24 settembre, 5 con scadenza 11 ottobre 2019 e 5 con scadenza 25 ottobre 2019;
identificazione come sostanze estremamente preoccupanti per 4 sostanze con scadenza 18 ottobre 2019;
3 proposte di restrizione con scadenza 20 settembre e 2 con scadenza 19 dicembre 2019.

OPPORTUNITÀ DI LAVORO
Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

LINK UTILI
Introduzione al regolamento REACH
Lista delle sostanze candidate all’autorizzazione
Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione
Uscita del Regno Unito dall’Unione europea
Condivisione dei dati
Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term
Documenti di supporto
Archivio settimanale dell’ECHA
Iscrizione all’e-news e alla Newsletter dell’ECHA

No