Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

1^ edizione anno 2010

-A A +A

1^ edizione anno 2010

Il concorso è stato indetto nel 2009 ed era rivolto ai docenti e studenti delle scuole medie inferiori e superiori (licei, istituti tecnici e professionali). I progetti risultati vincitori sono stati premiati il 15 novembre 2011 presso la sala delle Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito della giornata di studio sulla “Strategia di formazione nell’ambito dei Regolamenti REACH e CLP”.

Concorso per docenti: “Didattica dei regolamenti REACH e CLP - Orientare alla salute umana ed all’ambiente”

  • Per la sezione scuola secondaria di primo grado è stata premiata la prof.ssa Laura Somà  della Scuola Elsa Savio dell’Istituto comprensivo di Gassino Torinese (TO) con il progetto Inalanti d’uso quotidiano: liquidi correttori e istruzioni per l’uso

Descrizione del progetto:
“… nasce così l'idea di svolgere una ricerca-azione sui liquidi correttori.  Decidiamo di realizzare un questionario per valutare l'entità del fenomeno e riusciamo a coinvolgere circa 100 alunni del nostro territorio. Tabulando i dati raccolti scopriamo che più del 70% degli intervistati della scuola media e circa il 40% della scuola elementare utilizza il bianchetto e circa il 30% del totale lo usa ben più di 10 volte al giorno. Sostanze come benzina o metilcicloesano arrivano direttamente alle narici di bambini e ragazzi, nonostante sull'etichetta sia dichiarato: “Non inalare”! Anche per l'ambiente il rischio è grave perché le confezioni dei bianchetti, andrebbero smaltiti come rifiuti speciali. Per saperne di più abbiamo invitato a parlarci la dottoressa Elena Ugazio, docente e ricercatrice presso la Facoltà di Farmacia dell'Università degli Studi di Torino. Infine abbiamo raccolto il frutto del nostro lavoro in un opuscolo messo a disposizione per tutto il nostro Istituto…”

Motivazione del premio:
La docente è riuscita a sviluppare curiosità legate alle tematiche dei Regolamenti REACH e CLP utilizzando prodotti di uso scolastico e quotidiano da parte degli studenti e inducendo gli allievi a ideare e realizzare interviste a venditori e utilizzatori (quali familiari, compagni di scuola ed amici) raggiungendo l’obiettivo di divulgare e di informare in maniera simpatica e innovativa.

 

  • Per la sezione Istituti tecnici e professionali è stata premiata la prof.ssa Antonietta Tullio dell’I.I.S. Sandro Pertini di Campobasso con il progetto REACH è con noi”.

Descrizione del progetto:
“…Partendo dalle etichette che si trovano sui detersivi e sui solventi, fino ai composti chimici che si trovano in un laboratorio scolastico, sono stati individuati così i nuovi simboli. In base al Regolamento CLP, le sostanze pericolose devono essere identificate con particolari simboli ed indicazioni di pericolo. La fase conclusiva del lavoro ha portato, quindi, alla formulazione di un ipertesto in PowerPoint dal titolo “REACH è con noi” in cui sono rappresentati i vari simboli, il loro significato e le informazioni riguardanti le indicazioni di pericolo e i consigli di prudenza”

Motivazione del premio:
La docente è riuscita a stimolare gli allievi, attraverso l’apprendimento cooperativo, ad una acquisizione autonoma di conoscenze legate alla sicurezza delle sostanze chimiche e delle innovazioni introdotte dai Regolamenti REACH e CLP che vengono presentate applicate ad un comportamento responsabile sia nel laboratorio chimico che in ambiente extrascolastico.

 

Concorso per studenti delle scuole secondarie di secondo grado: “REACH e CLP acronimi da scoprire

Per il concorso studenti delle scuole secondarie di secondo grado sono stati premiati:

  • per la sezione istituti tecnici:
    gli studenti delle Classi 1A e 1B dell‘Istituto di Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli di Aprilia (LT) con il progetto Diario Leggenda 2011 coordinato dai professori Antonella Caddeo, Francesco Costanza e Simonetta Soro.

Descrizione del progetto:
“…In questo contesto si è puntato all’integrazione delle scienze nella protezione umana e dell’ambiente. (…) In particolare si è lavorato sugli aspetti legati alla sicurezza descrivendo i pittogrammi (presenti in laboratorio e sui differenti prodotti presenti anche a casa) e confrontandoli con i nuovi, introdotti dal recente Regolamento CLP; sono state inoltre lette le schede di sicurezza. Questo lavoro è stato contestualizzato, partendo dai diari in uso tra gli alunni e dalle vignette in essi presenti. Gli alunni sono stati invitati a disegnare nuovi personaggi e pensare a nuove vignette con la finalità di promuovere tra gli alunni della scuola, attraverso un diario per l’anno 2011, la lettura delle indicazioni presenti sui differenti prodotti, familiarizzando con i nuovi pittogrammi”

Motivazione del premio:
Tale elaborato ha centrato l’obiettivo del Concorso; le tematiche inerenti il Regolamento CLP sono state sviluppate con originalità adattando slogan pubblicitari e rendendo gradevole e simpatica la comunicazione su materie di particolare difficoltà. È stata premiata l’originalità del lavoro e il contributo personale di ogni singolo studente all’elaborato finale.

  • Per la sezione licei:
    gli studenti della Classe VF del Liceo Scientifico Statale Leonardo Cocito di Alba (CN) con il progetto Sai Xchè?, REACH e CLPcoordinato dalla prof.ssa Marina Orazietti.

Descrizione del progetto:
 “Sai Xché?" nasce dall'esigenza di far conoscere le novità introdotte dai regolamenti REACH e CLP, riguardanti i sistemi di etichettatura e classificazione delle sostanze chimiche” (…) Il nostro lavoro è stato quello di raccogliere informazioni  intervistando direttamente chi ha a  che fare quotidianamente con i prodotti chimici, con i regolamenti relativi alla sicurezza,  con l'evoluzione e l'ampliamento delle norme. Ci sono perciò stati illustrati i regolamenti REACH e CLP nelle loro caratteristiche principali, sottolineandone l'importanza a livello internazionale; ci sono poi state mostrate nel dettaglio le schede di sicurezza dei prodotti chimici da loro utilizzati, notando le modifiche apportate ai pittogrammi e alle frasi utilizzate.   Abbiamo scelto di presentare l'argomento attraverso un video di circa 15 minuti che, sfruttando le nostre stesse voci, spiega nello specifico i dettagli delle due normative. È inoltre presente nell'elaborato una simpatica introduzione animata del personaggio "Napo" (produzione europea) che spiega il significato dei simboli di pericolo utilizzati nell’etichettatura di sostanze e preparati chimici pericolosi…”

Motivazione del premio:
Gli studenti hanno mostrato di sapere integrare le diverse normative inerenti la sicurezza nell’uso delle sostanze chimiche con particolare riferimento ai Regolamenti REACH e CLP e di riuscire a relazionarsi con la realtà imprenditoriale del territorio.