Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

ECHA e-news – 28 febbraio 2018

-A A +A

In questo numero: pubblicata dall'ECHA la relazione 2017  relativa all’attività di valutazione nell’ambito del Regolamento REACH oltre ad un documento che illustra gli obiettivi prioritari del programma di lavoro 2018; sul sito dell'ECHA è ora disponibile una guida pratica sulla valutazione delle sostanze che illustra quali azioni possono intraprendere i registranti nel fornire le informazioni richieste; concesse le autorizzazioni per le sostanze chromium trioxide e trichloroethylene, e altre notizie.

ECHA e-news – 28 febbraio 2018

In questo numero:

ECHA
È stata pubblicata la relazione 2017  relativa all’attività di valutazione nell’ambito del Regolamento REACH. 
Comunicato stampa

È disponibile un documento che illustra gli obiettivi prioritari del programma di lavoro 2018

L'Osservatorio dell'Unione europea per i nanomateriali (EUON) ha tra gli obiettivi quello di condurre 2-3 studi all'anno per colmare le lacune relative alle informazioni sui nanomateriali presenti sul mercato dell'UE.

L’ECHA invita gli interessati a suggerire temi che potrebbero essere oggetto degli studi promossi dall’EUON con particolare riguardo:

  • agli aspetti di salute e sicurezza dei nanomateriali;
  • agli usi dei nanomateriali da parte dei consumatori o lavoratori;
  • ai mercati sui quali i nanomateriali sono presenti.

È disponibile il resoconto della riunione che si è svolta lo scorso 7 febbraio fra le ONG e l'ECHA.

REACH 2018
Consigli pratici per condividere i dati e presentarli congiuntamente con i co-dichiaranti
Le imprese che registrano la stessa sostanza (co-dichiaranti) devono compiere ogni sforzo per raggiungere un accordo sulla condivisione dei dati, sulla presentazione congiunta e la condivisione dei costi in modo equo, trasparente e non discriminatorio.

Entro il 23 febbraio, l'ECHA ha ricevuto 16175 dossier di registrazione per 6875 sostanze fabbricate o importate da 1 a 100 tonnellate all'anno. Queste registrazioni coprono circa 4500 sostanze che non sono mai state registrate prima. Dal 2008, sono state ricevute complessivamente 69162 registrazioni per oltre 18016 sostanze. Quasi 13000 imprese hanno registrato ai sensi del regolamento REACH.

L'ECHA ha aggiornato l’elenco dei registranti capofila in REACH-IT. Attualmente la lista comprende 13800 sostanze per le quali è stata dichiarata una trasmissione congiunta del dossier di registrazione. L'elenco consente di vedere per quali sostanze è già stata presentata una registrazione o sarà presentata entro il 31 maggio 2018.

REACH
È disponibile una guida pratica sulla valutazione delle sostanze che illustra quali azioni possono intraprendere i registranti nel fornire le informazioni richieste. La guida affronta anche la condivisione dei dati e la comunicazione tra i registranti.

L’ECHA sta preparando una restrizione per i silossani D4 e D5 nei prodotti per la cura personale e in altri prodotti destinati al consumatore e a uso professionale. La Commissione ha chiesto di inserire anche il dodecametilcicloesasilossano (D6). La presentazione della proposta di restrizione è prevista il 13 gennaio 2019.

La Commissione europea ha concesso le autorizzazioni per le sostanze:

  • chromium trioxide (EC 215-607-8). Le imprese che ne richiedono l’uso sono Hoogovens Court Roll Surface Technologies V.O.F ., WAVEC GmbH; Trattamento Cilindri Laminazione S.r.l ., Walzen-Service-Center GmbH; NORD CHROME SAS, RHENAROLL SA, Texturing Technology Limited e NC POLONIA Sp.z. o.o. . La scadenza del periodo di revisione è il 21 settembre 2029;
  • trichloroethylene (CE 201-167-4). L’impresa che ne richiede l’uso è Microporous GmbH. La scadenza del periodo di revisione è il 21 aprile 2023.

A oggi sono state concesse un totale di 129 autorizzazioni.

CLP

Intenzioni di presentare proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate per:

  • pethoxamide (ISO) (CAS 106700-29-2);
  • tetrakis(2,6-dimethylphenyl)-m-phenylene biphosphate (CE 432-770-2; CAS 139189-30-3);
  • daminozide (ISO) (CE 216-485-9; CAS 1596-84-5);
  • florpyrauxifen-benzyl (CE 815-125-3; CAS 1390661-72-9).

Proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate per pyridalyl (CE 605-845-4, CAS 179101-81-6).

A partire dal 2020 sull’etichetta delle miscele apparirà un codice di 16 caratteri chiamato identificatore unico di formula (UFI). Entro il 2025, l'UFI sarà obbligatorio sull'etichetta di tutti i prodotti classificati pericolosi per pericoli fisici e per la salute umana. Le imprese - principalmente gli importatori e gli utilizzatori a valle – immettendo tali prodotti sul mercato dovranno fornire ai centri antiveleno informazioni specifiche, compreso l'UFI.

UTILIZZATORI A VALLE
Stai utilizzando una sostanza preregistrata che il tuo fornitore non registrerà?
Se non è possibile sostituire la sostanza, è possibile individuare un fornitore alternativo che la registrerà. Se non riesci a trovare un fornitore alternativo, puoi considerare di assumere il ruolo di importatore e di presentare un dossier di registrazione o di coinvolgere un altro importatore per farlo a tuo nome.
Se il dossier non risponde pienamente ai requisiti REACH a causa di circostanze impreviste, le imprese sono invitate a contattare l'ECHA.

Supporto per i registranti in casi eccezionali

EVENTI
Due nuovi webinar REACH 2018 a marzo:
il primo webinar si svolgerà l'8 marzo e verranno fornite indicazioni su come presentare correttamente il dossier di registrazione REACH. Il secondo avrà luogo il 15 marzo e riguarderà i controlli manuali effettuati dall'ECHA nell'ambito del controllo di completezza. Entrambi i webinar offrono l'opportunità di porre domande agli esperti dell’ECHA.

Webinar REACH

Workshop: aggiornamento di EUSES, 4-5 giugno 2018, Bruxelles

L’European Union System for the Evaluation of Substances - EUSES (Sistema dell'Unione europea per la valutazione delle sostanze) è uno strumento di supporto che consente alle Autorità, al mondo accademico e alle industrie chimiche di effettuare la valutazione del rischio delle sostanze chimiche.

CONSULTAZIONI PUBBLICHE
L’ECHA ha avviato una consultazione pubblica relativa alla proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate per il fungicida mancozeb (ISO); manganese ethylenebis(dithiocarbamate) (polymeric) complex with zinc salt (CE -; CAS 8018-01-7). La scadenza per inviare i commenti è il 27 aprile 2018.

Altre consultazioni pubbliche
1 proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate con scadenza 19 marzo e 6 con scadenza 13 aprile 2018;
22 proposte di sperimentazione con scadenza 19 marzo e 33 con scadenza 16 aprile 2018;
3 richieste di autorizzazione con scadenza 11 aprile
2 proposte di restrizione con scadenza 20 giugno 2018;

Inviti a presentare osservazioni per tre sostanze, con scadenza 9 aprile, 11 aprile e 11 maggio 2018.

OPPORTUNITÀ DI LAVORO
Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

LINK UTILI
Introduzione al regolamento REACH
Lista delle sostanze candidate
Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione
Condivisione dei dati
Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term
Documenti di supporto
Sostanze che destano preoccupazione
Archivio settimanale dell’ECHA
Iscrizione

 

No