Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

ECHA e-news – 17 gennaio 2018

-A A +A

In questo numero: pubblicato il Regolamento (UE) 2018/35 della Commissione del 10 gennaio 2018 che modifica l'allegato XVII del regolamento REACH, inserite sette nuove sostanze nell’elenco delle sostanze estremamente preoccupanti candidate all’autorizzazione, pubblicati i risultati dell’indagine rivolta ai produttori di carta termica nell'UE sull'uso di bisfenolo A, bisfenolo S e altre sostanze e altro ancora.

ECHA e-news – 17 gennaio 2018

In questo numero:

REACH 2018
Alla fine del 2017, il Gruppo di contatto dei Direttori - Directors 'Contact Group ha pubblicato la sua raccomandazione nella quale vengono proposte quattro azioni per ridurre l'onere dei costi per le PMI che devono registrare entro il 31 maggio 2018.

REACH

Restrizioni
A seguito delle richieste della Commissione europea, l'ECHA ha iniziato a predisporre le proposte di restrizione per le plastiche oxo-degradabili e per le microplastiche intenzionalmente aggiunte a prodotti per uso professionale o destinati ai consumatori.

Sono state pubblicate tre intenzioni di presentare proposte di restrizione per le sostanze:

  • formaldehyde and formaldehyde releasers (CE -);
  • calcium cyanamide (CE 205-861-8);
  • sostanze che soddisfano i criteri di classificazione come sensibilizzanti della pelle e irritanti della pelle (CE-).

Inoltre, l'ECHA invita le parti interessate a presentare entro l'11 aprile 2018 informazioni relative a formaldehyde and formaldehyde releasers (CE -) per facilitare la preparazione del dossier.

È stato pubblicato il Regolamento (UE) 2018/35 della Commissione del 10 gennaio 2018 che modifica l'allegato XVII del regolamento REACH includendo una restrizione per le sostanze l'ottametilciclotetrasilossano (D4) (CE 209-136-7; CAS 556-67-2) e decametilciclopentasilossano (D5) (EC 208-764-9; CAS 541- 02-6).

Sostanze estremamente preoccupanti (SVHC)
Sono state inserite sette nuove sostanze nell’elenco delle sostanze estremamente preoccupanti candidate all’autorizzazione ed è stata aggiornata la voce relativa al bisfenolo A (BPA). Tale voce è stata aggiornata in quanto il BPA, già incluso nell’elenco perché classificato come tossico per la riproduzione, è stato identificato come interferente endocrino per l'ambiente.

Intenzione di presentare un dossier per l’identificazione come sostanza estremamente preoccupante per  il disodium octaborate (CE 234-541-0; CAS 12008-41-2).

È stata ritirata l’intenzione di presentare la proposta di identificazione come SVHC per il tricobalt tetraoxide containing ≥ 0.1 % w/w nickel oxides (CE 215-157-2)  

Autorizzazione
La Commissione europea ha concesso l’autorizzazione per gli usi di tre sostanze:

  • sodium dichromate (CE 234-190-3). L’impresa che richiede l’autorizzazione è Gruppo Colle s.r.l. La scadenza del periodo di revisione è il 15 dicembre 2021;
  • 1,2–dichloroethane (EDC) (CE 203-458-1). L’impresa che richiede l’autorizzazione è GE Healthcare Bio-Sciences AB. La scadenza del periodo di revisione è il 22 novembre 2029;
  • ammonium dichromate (CE 232-143-1). L’impresa che richiede l’autorizzazione è Veco B.V. La scadenza del periodo di revisione è il 21 settembre 2024.

A oggi sono state concesse 110 autorizzazioni.

Sono disponibili i risultati dell’indagine rivolta ai produttori di carta termica nell'UE sull'uso di bisfenolo A, bisfenolo S e altre sostanze. L’indagine è stata avviata dall’ECHA su richiesta della Commissione europea. L'European Thermal Paper Association (ETPA) e la maggior parte dei produttori non aderenti all’ETPA hanno fornito le informazioni.

PIC
L’ECHA ricorda alle imprese di comunicare entro il 31 marzo 2018, attraverso lo strumento informatico e-PIC, i quantitativi esatti di sostanze esportati e importati nel 2017. Sulla base di tali informazioni la  Commissione europea predisporrà la Relazione annuale, in attuazione del Regolamento PIC.

 

LA COMUNICAZIONE LUNGO LA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO
È disponibile una nuova mappa d’uso predisposta dall'Associazione europea dei convertitori di materie plastiche.

EVENTI
Webinar: “In che modo le sostanze vengono selezionate e sottoposte allo screening manuale?”,1 febbraio 2018

Il seminario fornirà informazioni sul processo di screening manuale che mira a identificare le sostanze che possono avere proprietà pericolose.

Webinar: preparazione dei dossier attraverso il Cloud di IUCLID, 7 febbraio 2018
Il seminario, rivolto principalmente alle PMI, fornisce indicazioni su come predisporre i dossier di registrazione, utilizzando il Cloud di IUCLID.

Workshop: aggiornamento di EUSES, 10-11 aprile 2018, Helsinki
L’European Union System for the Evaluation of Substances - EUSES (Sistema dell'Unione europea per la valutazione delle sostanze) è uno strumento di supporto che consente alle Autorità, al mondo accademico e alle industrie chimiche di effettuare la valutazione del rischio delle sostanze chimiche.

 

CONSULTAZIONI PUBBLICHE
La proposta di classificazione ed etichettatura armonizzata per la sostanza MCPA-thioethyl (CAS 25319-90-8), presentata dalla Polonia, è stata oggetto di una consultazione pubblica che si è conclusa il 7 aprile 2017.
Durante la riunione di dicembre 2017, il Comitato RAC non è giunto a una conclusione sulle seguenti classi di pericolo: tossicità specifica per organi bersaglio - esposizione ripetuta (STOT RE) e tossicità riproduttiva. Pertanto è possibile inviare osservazioni sulla proposta di classificazione  del MCPA-thioethyl e informazioni sulle classi di pericolo sopra citate entro il 31 gennaio 2018.

È possibile inviare all’ECHA entro l’8 febbraio 2018 informazioni  su Formaldehyde and formaldehyde releasers  ed entro l’11 aprile 2018 sulle sostanze: tris(2-chloroethyl) phosphate (TCEP); tris(2-chloro-1-methylethyl) phosphate (TCPP); Reaction mass of tris(2-chloropropyl) phosphate and tris(2-chloro-1-methylethyl) phosphate and Phosphoric acid, bis(2-chloro-1-methylethyl) 2-chloropropyl ester and Phosphoric acid, 2-chloro-1-methylethyl bis(2-chloropropyl) ester (TCPP); tris[2-chloro-1-(chloromethyl)ethyl] phosphate (TDCP)

L'ECHA invita gli interessati a inviare osservazioni sulla proposta di classificazione ed etichettatura armonizzata per la sostanza iprovalicarb (ISO); isopropyl [(2S)-3-methyl-1-{[1-(4-methylphenyl)ethyl] mino}-1-oxobutan-2-yl]carbamate (CE -; CAS 140923-17-7). La scadenza per inviare commenti è il 19 marzo 2018.

Altre consultazioni

3 proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate con scadenza per inviare osservazioni 2 febbraio 2018;
8 proposte di sperimentazione con scadenza 5 febbraio 2018;
2 proposte di restrizione con scadenza 20 giugno 2018;
2 pareri del SEAC con scadenza 20 febbraio 2018.

OPPORTUNITÀ DI LAVORO
Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

LINK UTILI

Introduzione al regolamento REACH
Lista delle sostanze candidate
Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione
Condivisione dei dati
Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term
Documenti di supporto
Sostanze che destano preoccupazione
Archivio settimanale dell’ECHA
Iscrizione

 

No