Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

E-News

-A A +A

L'ECHA informa sulle proprie iniziative attraverso news settimanali che si possono ricevere via mail in lingua inglese; è possibile iscriversi qui.

In questa sezione sono riportate le informazioni di interesse generale tradotte in lingua italiana.

Totale elementi:

201

  • Iscriviti a questo feed
  • Pubblicato il: 28/07/2016

    In questo numero: come prepararsi alla scadenza di registrazione REACH 2018, aggiornato il Registro delle intenzioni e il Public Activities Coordination Tool, nuove consultazioni pubbliche e altro ancora.

    ECHA e-news - 20 luglio 2016

    In questo numero:

    REACH

    Valutare la sostanza per dimostrarne un uso sicuro
    Le imprese che registrano la stessa sostanza devono collaborare per compilare e condividere le informazioni sui pericoli e rischi della loro sostanza al fine di dimostrarne un uso sicuro. Se risulta necessario generare nuovi dati, devono sempre essere considerate prima le alternative alla sperimentazione animale. Tutte le informazioni devono essere riportate in un dossier di registrazione e presentate all'ECHA entro il 31 maggio 2018.

    REACH 2018 –Edizione speciale

    Guida pratica per le PMI su obblighi di informazione REACH
    La guida si rivolge alle piccole e medie imprese, con particolare attenzione a coloro che sono responsabili della raccolta delle informazioni necessarie per compilare i dossier di registrazione REACH. Il documento chiarisce quali informazioni sono necessarie per la registrazione di una sostanza chimica, come le informazioni possono essere generate e che tipo di supporto è disponibile. La traduzione della guida in italiano sarà disponibile in autunno.

    E’ disponibile sul sito dell’ECHA una guida unica che raccoglie cinque guide pratiche su “Come utilizzare le alternative alla sperimentazione animale per adempiere agli obblighi di informazione per la registrazione REACH”. La traduzione della guida in lingua italiana sarà disponibile in autunno.

    Presentato il dossier di restrizione per N,N-Dimetilformammide
    L'Italia ha presentato una proposta per limitare l’uso del N,N-Dimethylformamide (DMF) negli articoli. L’ECHA ha pubblicato il dossier sul sito web e i comitati dell'ECHA eseguiranno un controllo di conformità che sarà finalizzato in occasione delle sessioni plenarie del RAC e del SEAC di settembre. Se il dossier supera il controllo di conformità la consultazione pubblica di sei mesi dovrebbe iniziare a metà settembre 2016.

    E’ stato aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT) con informazioni sulla sostanza phenol, heptyl derivatives (CE 276-743-1) per le quali è stata conclusa l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio (Risk Management Option Analysis – RMOA) da parte dell’Autorità Competente austriaca.

    Aggiornato il Registro delle intenzioni

    Intenzione di presentare due proposte di classificazione e etichettatura armonizzate per:

    • pentaboron sodium octaoxide (CE 234-522-7; CAS 12007-92-0);
    • diammonium decaborate (CE 234-521-1; CAS 12007-89-5).

    Presentato un dossier di classificazione ed etichettatura armonizzate per dimethyl disulphide (CE 210-871-0; CAS 624-92-0).

    BIOCIDI

    Consultazione pubblica su otto sostanze attive in rodenticidi anticoagulanti
    Le sostanze sono chlorophacinone, coumatetralyl, warfarin, bromadiolone, difenacoum, brodifacoum, difethialone e flocoumafen.

    Il manuale “Biocides Submission Manuals” che fornisce assistenza tecnica alle imprese è stato aggiornato con le novità introdotte in IUCLID 6.

    UTILIZZATORI A VALLE

    Come identificare le misure di gestione del rischio da comunicare per le miscele
    Disponibile una guida pratica per i formulatori che devono comunicare le informazioni sull'uso sicuro delle miscele ai sensi del regolamento REACH. La guida stata è realizzata da un gruppo di lavoro del Cefic che rappresenta l’industria chimica a livello europeo.

    GUIDE

    E’ stata inviata per la fase di consultazione la Guida alla condivisione dei dati. I potenziali registranti potrebbero essere interessati a visualizzare già le bozze del documento in vista della scadenza del 2018.

    EVENTI

    4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki
    E’ possibile registrarsi alla quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. E’ disponibile il programma completo dell’evento. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

    Webinar fase 5: “Preparare il dossier di registrazione con IUCLID”, 4 ottobre 2016
    Il quinto webinar della serie “REACH 2018” sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.
    Il webinar è rivolto principalmente a coloro che registrano una sostanza per la prima volta e non hanno ancora familiarità con lo strumento IUCLID.

    CONSULTAZIONI PUBBLICHE

    Consultazione sulla classificazione ed etichettatura armonizzate

    L'ECHA ha avviato una consultazione pubblica su due proposte di classificazione e etichettatura armonizzate per:

    • 4,4'-sulfonylbisphenol, polymer con ammonium chloride (NH4Cl), pentachlorophosphorane e phenol (CE 439-270-3, CAS 260408-02-4).
    • Fludioxonil (ISO); 4-(2,2-difluoro-1,3-benzodioxol-4-yl)-1H-pyrrole-3-carbonitrile (CAS 131341-86-1).

    Le osservazioni dovranno essere presentate entro il 2 settembre 2016.

    Sono inoltre in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Inoltre è possibile inviare all’ECHA entro il 14 ottobre informazioni sull’utilizzo dei formaldehyde releasers.

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA.

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH
    Lista delle sostanze candidate
    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione
    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term
    Documenti di supporto
    Sostanze che destano preoccupazione
    Archivio settimanale dell’ECHA
    Iscrizione

    Pubblicato il: 28/07/2016

    In questo numero: quali sono le informazioni necessarie per una corretta registrazione,  come evitare sperimentazioni inutili sugli animali, aggiornati gli strumenti informatici per predisporre e inviare all'ECHA il dossier di registrazione e altro ancora.

     

    ECHA e-news – Edizione speciale "REACH 2018 - Valutare la sostanza per dimostrarne un uso sicuro" – 19 luglio 2016

    In questo numero:

    Fase 4 REACH 2018

    Valutare la sostanza per dimostrarne un uso sicuro
    Le imprese che registrano la stessa sostanza devono collaborare per compilare e condividere le informazioni sui pericoli e rischi della loro sostanza al fine di dimostrarne un uso sicuro. Se risulta necessario generare nuovi dati, devono sempre essere considerate prima le alternative alla sperimentazione animale.
    Tutte le informazioni devono essere riportate in un dossier di registrazione e presentate all'ECHA entro il 31 maggio 2018.

    Informazioni necessarie
    Ai fini della registrazione il registrante deve prima capire quali informazioni raccogliere per dimostrare l’uso sicuro della sostanza. Successivamente, deve riportare tali informazioni nel fascicolo di registrazione che deve essere preparato congiuntamente da tutte le imprese che registrano la stessa sostanza.
    In generale è necessario fornire informazioni sulle proprietà fisico-chimiche, tossicologiche ed ecotossicologiche della sostanza.
    Prescrizioni ridotte
    Prescrizioni per sostanze tra 10 e 100 tonnellate all’anno
    Adattamenti alle prescrizioni per quanto riguarda le informazioni standard

    Come evitare sperimentazioni inutili sugli animali
    Secondo il regolamento REACH la sperimentazione sugli animali vertebrati è utilizzabile solo come estrema ratio per adempiere alle prescrizioni in materia di informazione ai fini della registrazione.
    Ci sono diversi modi per evitare o ridurre le sperimentazioni sugli animali

    Peso dell’evidenza
    Modelli QSAR
    Metodi in vitro
    Raggruppamento di sostanze e read-across

    Strategia di raccolta dati
    Per raccogliere i dati per la registrazione di una sostanza, occorre seguire i seguenti step:
    Step 1. Raccogliere tutte le informazioni disponibili;
    Step 2. Considerare quali sono le prescrizioni di informazione da rispettare;
    Step 3. Identificare quali sono le informazioni mancanti;
    Step 4. Generare le informazioni.

    Considerazioni pratiche prima di fare i test
    Raccolta delle informazioni sugli usi

    Modificati gli allegati REACHI registranti devono utilizzare metodi di prova alternativi
    Le prescrizioni REACH per determinare l’irritazione cutanea/corrosione cutanea, irritazione oculare / gravi lesioni oculari, sensibilizzazione della pelle/ tossicità cutanea acuta prevedranno l’utilizzo di metodi alternativi come requisito standard. L’ECHA ricorda ai dichiaranti i loro obblighi nel prendere in considerazione e, se possibile utilizzare, i metodi alternativi.

    L’ECHA ha pubblicato indicazioni su come utilizzare le nuove guide dell'OCSE relative alla determinazione delle proprietà di irritazione oculare/ gravi lesioni oculari e irritazione cutanea/corrosione cutanea.

    Le considerazioni per i metodi alternativi devono essere incluse nella proposta di sperimentazione
    Le imprese che presentano proposte di sperimentazione sugli animali vertebrati per adempiere agli obblighi di informazione ai fini della registrazione REACH devono dimostrare di aver considerato prima i metodi alternativi. Con il lancio della nuova versione di REACH-IT, il 21 giugno, queste considerazioni devono essere documentate nel fascicolo di registrazione e sarà soggetto a controllo di completezza.

    Aggiornati gli strumenti informatici per la registrazione
    Le nuove versioni di IUCLID (per la creazione dei dossier REACH e CLP), REACH-IT (per la presentazione dei dossier) e Chesar sono stati pubblicati in aprile e giugno 2016.
    Lo strumento Chesar dell'ECHA è utile come supporto per eseguire le valutazioni della sicurezza chimica per la relativa relazione per le imprese e i fornitori che producono o importano più di 10 tonnellate l'anno. Lo strumento genera anche gli scenari di esposizione da allegare alle schede di dati di sicurezza per la comunicazione lungo la catena di approvvigionamento.
    Inoltre, la casella dello strumento OECD QSAR Toolbox è stato aggiornato.

    Aggiornamenti delle Guide REACH
    Dal 31 maggio scorso L’ECHA applica una moratoria di due anni sugli aggiornamenti alla maggior parte delle guide REACH in vista della scadenza di registrazione del 31 maggio 2018. L'ECHA ha pubblicato un elenco di guide REACH non soggette alla moratoria per le quali sono in corso le consultazioni pubbliche. E’ disponibile inoltre una lista che mostra lo stato e la data prevista della versione finale dei documenti da pubblicare.
    Sono disponibili sul sito dell’Agenzia le presentazioni e la registrazione video dell’11th Stakeholders' Day tenutosi il 25 maggio 2016 a Helsinki. La Conferenza ha focalizzato l’attenzione in particolar modo sulla scadenza di registrazione REACH 2018

    Suggerimenti pratici e casi studio
    Nel numero di maggio 2016 della Newsletter dell’ECHA mese di sono disponibili consigli e studi di casi pratici sulla registrazione.

    Social media
    L’ECHA invita gli interessati a seguire gli aggiornamenti su LinkedIn relativi alle pagine dedicate alla scadenza REACH 2018.
    Su Twitter @EU_ECHA è possibile seguire i relativi tweets REACH 2018 utilizzando l'hashtag #REACH2018.

    WEBINAR

    Webinar fase 5: “Preparare il dossier di registrazione con IUCLID”, 4 ottobre 2016
    Il quinto webinar della serie “REACH 2018” sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.
    Il webinar è rivolto principalmente a coloro che registrano una sostanza per la prima volta e non hanno ancora familiarità con lo strumento IUCLID.

    PUBBLICAZIONI
    Guide pratiche
    Video
    Link in lingua italiana REACH 2018
    Opuscolo informativo
    Modello Presentazione in PowerPoint sulla scadenza REACH 2018
    Statistiche REACH 2018

    LINK UTILI
    REACH 2018
    REACH 2018 nelle varie lingue
    Introduzione al regolamento REACH
    Legislazione REACH
    ECHA Newsletter
    Helpdesk REACH
    Supporto agli Stakeholders
    Rete EEN
    Iscrizione
    Comunicazione REACH 2018

    Pubblicato il: 11/07/2016

    In questo numero: presentati i criteri per l’identificazione degli interferenti endocrini, valutazione dei metodi alternativi nella presentazione di una proposta di sperimentazione, parere favorevole del Comitato RAC su 33 bozze di decisione di autorizzazione e altro ancora 

    ECHA e-news – 15 giugno 2016

    In questo numero:

    REACH

    Presentati i criteri per l’identificazione degli interferenti endocrini

    La Commissione europea ha presentato una Comunicazione e due proposte di atti legislativi che stabiliscono i criteri scientifici per  l’identificazione degli interferenti endocrini. Il pacchetto della Commissione comprende anche una relazione sulla valutazione di impatto di tali atti legislativi.

    Valutazione dei metodi alternativi nella presentazione di una proposta di sperimentazione

    Quando l’impresa presenta una proposta di sperimentazione nella quale è previsto l’utilizzo di test sugli animali è necessario dimostrare che siano stati precedentemente considerati i metodi alternativi. Nella versione di REACH-IT del 21 giugno i registranti che presentano i loro dossier dovranno fornire indicazioni sui metodi alternativi presi in considerazione prima di ricorrere ai test sugli animali.

    Il Comitato degli Stati membri invia due proposte di identificazione come sostanze estremamente preoccupanti alla Commissione

    Il Comitato degli Stati membri (MSC) a maggioranza ha sostenuto la proposta di identificare lo ftalato DCHP  come sostanza estremamente preoccupante (SVHC) e di includerlo nella Candidate List. Il MSC ha inoltre sostenuto a maggioranza la proposta di identificare la 3-benzilidene canfora come SVHC. Poiché non è stato raggiunto un accordo unanime, i pareri del MSC saranno inviati alla Commissione europea per la decisione finale.

    Il Comitato per l'analisi socioeconomica (SEAC) ha espresso parere favorevole  alla proposta di restrizione per i silossani D4 e D5; il Comitato ha inoltre approvato 31 bozze di parere sulle domande di autorizzazione.

    Parere favorevole del Comitato RAC su 33 bozze di decisione di autorizzazione

    Il Comitato per la valutazione dei rischi (RAC) ha predisposto le bozza di parere relative all’autorizzazione di diversi usi dei composti del cromo esavalente, dell’acido arsenico, del 1,2-dicloroetano e del bis(2-metossietil)etere (Diglyme). Il Comitato ha inoltre adottato otto pareri di classificazione ed etichettatura armonizzate.

    E’ stato aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT) con le informazioni su quattro sostanze per le quali è in corso la  valutazione del pericolo o l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio da parte delle Autorità degli  Stati membri.

     

    Guide

    Le bozze della versione aggiornata della guida dell'ECHA relativa agli obblighi di informazione e valutazione della sicurezza chimica (IR & CSA) per sostanze persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) e molto persistenti e molto bioaccumulabili (vPvB) sono state trasmesse per la consultazione al gruppo di esperti. In particolare i capitoli sono i seguenti:

    • Capitolo R.11 (guida dettagliata) e parte C (guida concisa) della Guida all’IR & CSA sulla valutazione PBT/ PvB;

    • I capitoli R.7b e R.7c della Guida alla IR & CSA sugli endpoint ambientali.

       

    L'obiettivo di questi aggiornamenti è quello di implementare i recenti sviluppi scientifici  su questo tema e di riflettere  adeguatamente l’attuale approccio dell'ECHA nella valutazione PBT/vPvB.

    I potenziali dichiaranti in vista della scadenza di registrazione del 2018 potrebbero essere interessati a visualizzare già da ora i documenti in bozza.

     

    BIOCIDI

    Le imprese hanno ritirato il loro interesse per le seguenti combinazioni di principio attivo/tipo di prodotto nell’ambito del programma di revisione dei biocidi:

    sodium p-chloro-m-cresolate (CE 239-825-8, CAS 15733-22-9) per l'utilizzo in disinfettanti e preservanti (prodotto-tipo 1, 2, 3, 6, 9 e 13). L’ECHA invita gli interessati a notificare entro il 25 maggio 2017 il proprio interesse a mantenere tali combinazioni nel processo di approvazione.

     

    COMMISSIONE DI RICORSO

    E’ stato pubblicato il nuovo Regolamento (CE) n 771/2008 che modifica le norme sull'organizzazione e sulla procedura della commissione di ricorso dell’ECHA.

     

    EVENTI

    Per coloro che non hanno potuto partecipare all’11 Stakeholder’Day  sono disponibili la registrazione della presentazione su Chesar e la presentazione sulle nuove caratteristiche di IUCLID 6 e di REACH-IT. E’ possibile inoltre registrarsi ai webinar  per ottenere un ulteriore supporto.

     

    Workshop sull’ analisi socio-economica nella predisposizione delle domande di autorizzazione e dei dossier di restrizione in ambito REACH, 29 giugno 2016, Bruxelles

    L’evento ha lo scopo di chiarire il ruolo dell’analisi socio-economica (SEA) in ambito REACH e si rivolge agli Stati membri, al Parlamento europeo e alle parti interessate. Per definire ulteriormente il programma del workshop l’ECHA sta conducendo un'indagine sulla SEA; coloro che sono coinvolti nei processi di autorizzazione e restrizione ai sensi del regolamento REACH sono invitati a compilare il questionario.

    Programma

     

    Workshop OCSE - Valutazione dell’ impatto socio-economico della gestione delle sostanze chimiche, 6-8 luglio 2016, Helsinki

    I partecipanti all'evento, organizzato dall’ECHA insieme all'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), potranno discutere e condividere le esperienze sulla valutazione dell’impatto socio-economico della gestione delle sostanze chimiche con le Autorità competenti, l'industria, il mondo accademico e le altre parti interessate.

     

    Webinar REACH 2018: “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016

    Il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.

     

    4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki

    E’ possibile registrarsi alla quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay.  È inoltre possibile ottenere hands-on supporto dagli esperti dell’Agenzia prenotandosi per tempo. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

     

    CONSULTAZIONI

    Consultazione pubblica sulla proposta di restrizione per quattro ftalati negli articoli

    L’ECHA, in collaborazione con l'Agenzia danese per la protezione ambientale, propone una restrizione all'immissione sul mercato di articoli contenenti Bis(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP), Dibutyl phthalate (DBP), Diisobutyl phthalate (DIBP) e Benzyl butyl phthalate (BBP). La consultazione è aperta fino al 15 dicembre 2016. I Comitati RAC e SEAC invitano le parti interessate a inviare osservazioni già dal 1° settembre 2016 in preparazione della prima discussione sulla proposta di restrizione che si terrà a settembre.

    Consultazione pubblica sulla proposta di restrizione riguardante gli spray

    La Danimarca ha presentato una proposta di restrizione all'immissione sul mercato di spray destinati al pubblico che contengono il (3,3,4,4,5,5,6,6,7,7,8,8,8-tridecafluorooctyl) silanetriol e alcuni dei suoi mono-, di- o tri-O-(alkyl) derivati in miscela con solventi organici. La consultazione è aperta fino al 15 dicembre 2016. I Comitati RAC e SEAC invitano le parti interessate a inviare osservazioni già dal 1° settembre 2016 in preparazione della prima discussione sulla proposta di restrizione che si terrà a settembre.

    Sono inoltre in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Inoltre è possibile inviare all’ECHA entro il 21 luglio  informazioni sull’utilizzo del piombo e dei suoi composti nelle munizioni.

     

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

     

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

     

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH

    Lista delle sostanze candidate

    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione

    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term

    Documenti di supporto

    Sostanze che destano preoccupazione

    Archivio settimanale dell’ECHA

    Iscrizione

    Pubblicato il: 11/07/2016

    Numero speciale dedicato agli "Utilizzatori a valle"

    In questo numero: usare i prodotti chimici in modo sicuro, migliorare la qualità delle informazioni, gli utilizzatori a valle devono assicurarsi che le sostanze che usano siano registrate in tempo utile e che i loro usi siano coperti in vista della scadenza REACH del 31 maggio 2018, il supporto per gli utilizzatori a valle

    ECHA e-news – edizione speciale “Gli utilizzatori a valle” 13 giugno 2016

    In questo numero:

    Usare i prodotti chimici in modo sicuro

    Una migliore comunicazione lungo la catena di approvvigionamento consente un uso più sicuro delle sostanze chimiche nelle diverse fasi del loro ciclo di vita. Gli utilizzatori a valle di sostanze chimiche svolgono un ruolo essenziale nell'ambito del regolamento REACH nel garantire che le sostanze siano utilizzate in modo sicuro nei luoghi di lavoro e dai consumatori e che le sostanze pericolose, ove possibile, siano sostituite.

     Pagina ECHA sugli utilizzatori a valle

     

    INFORMAZIONI LUNGO LA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO

    Infografica: facilitare la comunicazione

    E’ disponibile un’immagine interattiva dalla quale è possibile accedere direttamente ai modelli e agli strumenti necessari per facilitare il flusso di informazioni lungo la catena di approvvigionamento.

    Questi strumenti sono stati sviluppati nell'ambito della Roadmap CSR / ES.

     

    Migliorare la qualità delle informazioni

    Gli utilizzatori a valle possono contribuire a migliorare la qualità delle informazioni contenute nelle schede di dati di sicurezza e negli scenari di esposizione, controllando che le informazioni siano attendibili. L’ECHA invita gli utilizzatori a comunicare ai propri fornitori il grado di soddisfazione per le informazioni ricevute e, nel caso non siano adeguate, a segnalarlo  ai fornitori.

     

    GLI UTILIZZATORI A VALLE E LA SCADENZA DI REGISTRAZIONE “REACH 2018”

    Gli utilizzatori a valle devono assicurarsi che le sostanze che usano siano registrate in tempo utile e che i loro usi siano coperti in vista della scadenza REACH del 31 maggio 2018

    L’ECHA invita gli  interessati a contattare le organizzazioni di settore per sapere se è stata predisposta una mappa d’uso specifica per il proprio settore. L’utilizzatore a valle che fa parte di un'organizzazione di settore e non sia stato ancora coinvolto può contattare l’ECHA o il Gruppo di coordinamento degli utilizzatori a valle di sostanze chimiche (DUCC) per avere ulteriori informazioni.

     

    IL SUPPORTO PER GLI UTILIZZATORI A VALLE

    Sono disponibili sul sito dell’Agenzia due video relativi all’identificazione degli obblighi e dei ruoli in ambito REACH e CLP degli utilizzatori a valle:

    Chi è un utilizzatore a valle ai sensi del regolamento REACH e CLP

    Come REACH e CLP influenzano gli utilizzatori a valle

    Sono disponibili pagine di supporto per le piccole e medie imprese che non conoscono la legislazione europea sulle sostanze chimiche.

    E’ disponibile la traduzione in lingua italiana della breve guida per gli utilizzatori di sostanze chimiche sul posto di lavoro. La pubblicazione fornisce consigli su come sfruttare al meglio le informazioni sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze.

    Sono disponibili le presentazioni sugli obblighi e i ruoli degli utilizzatori a valle.

    Sono disponibili l’e-guida e un breve volantino sulle schede di dati di sicurezza e sugli scenari di esposizione.

     

    GLI UTILIZZATORI A VALLE E LE SOSTANZE CHIMICHE CHE DESTANO PREOCCUPAZIONE

    Gli utilizzatori a valle hanno un ruolo di responsabilità nel momento in cui una sostanza che utilizzano è soggetta a una determinata opzione di gestione del rischio (es. autorizzazione, restrizione, classificazione armonizzata). Se la propria sostanza è sotto esame da parte delle Autorità è  possibile consultare il  Public Activities Coordination Tool (PACT).

    L'identificazione di una sostanza come sostanza estremamente preoccupante e la sua inclusione nella Candidate List può innescare determinati obblighi per i produttori, gli importatori e i fornitori di un articolo contenente tale sostanza.

     

    ECHA NEWSLETTER – INFORMAZIONI PER GLI UTILIZZATORI A VALLE

    numero 2/2016 - Unire le forze per migliorare la comprensione da parte degli utilizzatori a valle della legislazione europea sulle sostanze chimiche

    numero 1/2016 - Comunicazione lungo la catena di approvvigionamento

    numero 4/2015 - Raggiungere gli utilizzatori a valle

     

    LINK UTILI

    Utilizzatori a valle

    Mappe d’uso

    Helpdesk

    Documenti di supporto

    Introduzione al regolamento REACH

    Piccole e medie imprese

    Guida per gli utilizzatori a valle

    Terminologia - Collegamento al database ECHA-term

    Linkedin

    Pubblicato il: 15/06/2016

    In questo numero: pubblicata la seconda relazione dell’ECHA sul funzionamento dei regolamenti REACH e CLP, pubblicate sul sito dell’ECHA le presentazioni e la registrazione video del 11° Stakeholders' Day, del 25 maggio scorso a Helsinki, pubblicata una guida che si rivolge a coloro che desiderano presentare informazioni nelle consultazioni pubbliche sulle proposte di restrizione, e altro ancora

     

    ECHA e-news – 1 giugno 2016

    In questo numero:

    REACH

    • È stata pubblicata la seconda relazione dell’ECHA sul funzionamento dei regolamenti REACH e CLP. Nel documento emerge come le sostanze chimiche siano utilizzate in modo più sicuro, garantendo una maggiore protezione per l’uomo e per l'ambiente. Tuttavia sono necessari ulteriori progressi per quanto riguarda la qualità dei dati relativi alla registrazione e alla classificazione delle sostanze.
    • Guida su come partecipare alle consultazioni pubbliche riguardanti proposte di restrizione

    E’ disponibile una guida che si rivolge a coloro che desiderano presentare informazioni nelle consultazioni pubbliche sulle proposte di restrizione. Le raccomandazioni si riferiscono sia a consultazioni relative ai dossier di restrizione sia a consultazioni riguardanti le bozze di parere del Comitato per l’analisi socio-economica (SEAC).

    • Nuova versione di Chesar disponibile nel mese di giugno

    L’ECHA avvisa che l’aggiornamento di Chesar è previsto per il 21 giugno, nello stesso giorno in cui avrà luogo il webinar Chesar 3. Sarà inoltre disponibile un aggiornamento di IUCLID 6 che assicurerà la compatibilità tra quest’ultimo e Chesar 3.

    • Controllare l’aggiornamento delle guide ECHA sul regolamento REACH

    Dal 31 maggio scorso L’ECHA applica una moratoria di due anni sugli aggiornamenti alla maggior parte delle guide REACH in vista della scadenza di registrazione del 31 maggio 2018. L'ECHA ha pubblicato un elenco di guide REACH non soggette alla moratoria per le quali sono in corso le consultazioni pubbliche.

    • IUCLID 6: acquisire familiarità con il materiale di supporto

    L’ECHA avvisa che nella nuova versione di IUCLID sono inclusi anche i manuali d'uso  . E’ possibile accedervi premendo F1 in qualsiasi punto all'interno di IUCLID 6 e si potrà accedere alle informazioni su tutte le funzionalità di IUCLID 6 e ai manuali per la predisposizione dei dossier REACH e CLP. Gli stessi manuali sono disponibili anche sul sito dell'Agenzia insieme ad un documento tecnico su come adattare  i dati IUCLID 5 esistenti ai nuovi strumenti informatici. I manuali saranno gradualmente disponibili nelle 23 lingue dell'UE. Dopo il rilascio dell’aggiornamento di REACH-IT, il 21 giugno, sarà possibile presentare i fascicoli solo con IUCLID 6.

    • Linea guida per il piombo negli articoli di consumo

    L'ECHA, su richiesta della Commissione Europea, ha predisposto delle linee guida per l'attuazione delle nuove disposizioni di restrizione del piombo e dei  suoi composti negli  articoli. La guida si rivolge in particolar modo ai produttori, importatori, distributori e utilizzatori di articoli, nonché alle Autorità competenti e di controllo degli Stati membri.

    • Presentazione delle notifiche della sostanza negli articoli entro giugno 2016

    Cinque sostanze estremamente preoccupanti sono state inserite nella lista delle sostanze candidate all’autorizzazione nel dicembre 2015. Il termine per la presentazione delle notifiche della presenza della sostanza negli articoli è il 17 giugno 2016. Le sostanze sono:

    1,3-propanesultone (CE 214-317-9; CAS 1120-71-4);

    2,4-di-tert-butyl-6- (5-chlorobenzotriazol-2-yl) phenol (UV-327) (CE 223-383-8; CAS 3864-99-1);

    2- (2H-benzotriazol-2-yl) -4- (tert-butyl) -6- (sec-butyl) phenol (UV-350) (CE 253-037-1; CAS 36437-37-3);

    Nitrobenzene (CE 202-716-0; CAS 98-95-3);

    Perfluorononan-1-oic-acid e suoi sali di sodio e di ammonio (PFNA e suoi sali) (CE 206-801-3, CAS 375-95-1, 21049-39-8, 4149-60-4).

    La notifica può essere presentata attraverso il modulo web "sostanza nell'articolo" o attraverso REACH-IT utilizzando IUCLID.

     

    CLP

    • Aggiornato il Registro delle intenzioni

    Una proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate per ethanol, 2,2'-iminobis-, N-(C13-15-odd numbered, branched and linear alkyl) derivs (CE 308-208-6; CAS 97925-95-6) è stata presentata dai Paesi Bassi.

     

    REACH 2018

    • L’ECHA invita i registranti a consultarela nuova pagina web in cui è disponibile materiale di supporto per le piccole imprese, in vista della scadenza REACH 2018.

    COMMISSIONE DI RICORSO

    • Nel caso A-010-2014, il ricorrente ha contestato una decisione dell’Agenzia sul controllo di conformità relativo al triossido di arsenico. L’ECHA sostiene che la sostanza non si qualifica come intermedio e quindi non può beneficiare dei requisiti di registrazione ridotti e di altre esenzioni, che si applicano per gli intermedi ai sensi del regolamento REACH.

    La Commissione di ricorso ha annullato la decisione impugnata (sulla base del fatto che l'Agenzia ha interpretato erroneamente i criteri per definire una sostanza come intermedio ai sensi dell'articolo 3 (15) del regolamento REACH). La Commissione di ricorso ha rinviato la causa all'Agenzia per la ri-valutazione.

     

    UTILIZZATORI A VALLE

    • L’ECHA ha pubblicato un documento che descrive il sistema di reporting degli utilizzatore a valle. Il documento ha lo scopo di supportare le Autorità  competenti nella comprensione delle relazioni predisposte dagli utilizzatori a valle.

     

    EVENTI

    • Webinar “Mappe d’uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016

    Il webinar è di interesse per gli utilizzatori a valle e per i registranti che vogliono integrare le informazioni contenute nei dossier di registrazione, in vista della scadenza del 2018.

    Registrazione

    • Webinar “Imparare a usare la nuova versione dello strumento per la valutazione della sicurezza chimica e la relativa relazione - Chesar 3.0”, 21 giugno 2016

      Il webinar è rivolto principalmente a coloro che non hanno ancora familiarità con lo strumento Chesar ma sarà anche utile per coloro che vogliono approfondire i cambiamenti tra Chesar 2.0 e Chesar 3.0. Il webinar prevede anche una sessione “domande e risposte”.

    • Workshop sull’ analisi socio-economica nella predisposizione delle domande di autorizzazione e dei dossier di restrizione in ambito REACH, 29 giugno 2016, Bruxelles

    L’evento ha lo scopo di chiarire il ruolo dell’analisi socio-economica (SEA) in ambito REACH e si rivolge agli Stati membri, al Parlamento europeo e alle parti interessate. Per definire ulteriormente il programma del workshop l’ECHA sta conducendo un'indagine sulla SEA; coloro che sono coinvolti nei processi di autorizzazione e restrizione ai sensi del regolamento REACH sono invitati a compilare il questionario.

               Programma

    • Workshop OCSE - Valutazione dell’ impatto socio-economico della gestione delle sostanze chimiche, 6-8 luglio 2016, Helsinki

    I partecipanti all'evento, organizzato dall’ECHA insieme all'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), potranno discutere e condividere le esperienze sulla valutazione dell’impatto socio-economico della gestione delle sostanze chimiche con le Autorità competenti, l'industria, il mondo accademico e le altre parti interessate.

    • Webinar  REACH 2018: “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016

    Il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018

    • 4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki

    L'ECHA organizza la quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

     

    CONSULTAZIONI

    • Consultazione sulla classificazione ed etichettatura armonizzate

    L'ECHA ha avviato una consultazione pubblica su sei proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate. E’ possibile inviare osservazioni entro il 15 luglio 2016. Le sostanze sono:

    • N-carboxymethyliminobis(ethylenenitrilo)tetra(acetic acid) (acido DTPA; CE 200-652-8, CAS 67-43-6);
    • Pentapotassium 2,2',2'',2''',2''''-(ethane-1,2-diylnitrilo)pentaacetate (K5-DTPA, CE 404-290-3, CAS 7216-95-7);
    • Thiabendazole (ISO); 2-(thiazol-4-yl)benzimidazole (CE 205-725-8, CAS 148-79-8);
    • Asulam-sodium; sodium methyl [(4- aminophenyl)sulphonyl]carbamate; sodium methyl (EZ)-sulfanilylcarbonimidate (CE 218-953-8, CAS 2302-17-2);
    • Mandestrobin; (RS)-2-methoxy-N-methyl-2-[α-(2,5-xylyloxy)-o-tolyl]acetamide  (CAS 173662-97-0);
    • Titanium dioxide (CE 236-675-5, CAS 13463-67-7).

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

     

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

     

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH

    Lista delle sostanze candidate

    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione

    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term

    Documenti di supporto

    Sostanze che destano preoccupazione

    Archivio settimanale dell’ECHA

    Iscrizione

     

    Pubblicato il: 14/06/2016

    In questo numero: aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT), aggiornato il Registro delle intenzioni, tradotta in lingua italiana la breve guida per gli utilizzatori di sostanze chimiche sul posto di lavoro e molto altro

    ECHA e-news – 11 maggio 2016

    In questo numero:

    REACH

    • E’ stato aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT) con le informazioni su quattro sostanze per le quali è in corso la valutazione del pericolo o l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio da parte delle Autorità degli Stati membri.

    CLP

    • Aggiornato il Registro delle intenzioni

    Quattro intenzioni di presentare proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate per le sostanze:

    • 2-methoxyethyl acrylate (CE 221-499-3; CAS 3121-61-7);
    • Ipconazole (ISO); cobalt metal;
    • MCPA-Thioethyl (CE 246-831-4; CAS 25319-90-8);
    • N-(hydroxymethyl)acrylamide (NMA) (213-103-2; CAS 924-42-5).

     

    BIOCIDI

    • L’ECHA informa che, entro il primo settembre 2016, le aziende dovranno fare la richiesta per l'approvazione delle sostanze attive nei prodotti biocidi che erano al di fuori del campo di applicazione ai sensi della direttiva precedente ma che ora rientrano nel campo di applicazione del regolamento sui biocidi.

      Le imprese hanno ritirato il loro interesse per l’approvazione della seguente combinazione di sostanza attiva/tipo di prodotto nell’ambito del programma di revisione dei biocidi:

    6-(phthalimido)peroxyhexanoic acid (PAP) (CE 410-850-8, CAS 128275-31-0).

    Il prodotto è utilizzato nei settori dell’igiene veterinaria e dell'alimentazione umana (tipi di prodotto 3 e 4). L’ECHA invita gli interessati a notificare entro il 27 aprile 2017 il proprio interesse a mantenere tale combinazione nel processo di approvazione.

     

    UTILIZZATORI A VALLE

    • E’ disponibile sul sito dell’Agenzia la traduzione in lingua italiana della breve guida per gli utilizzatori di sostanze chimiche sul posto di lavoro. La pubblicazione fornisce consigli su come sfruttare al meglio le informazioni sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze.

     

    EVENTI

    • 11th Stakeholders' Day, 25 maggio 2016, Helsinki

    La Conferenza offre ai partecipanti la possibilità di conoscere le ultime novità e gli aggiornamenti dall’Agenzia, dalle associazioni industriali europee e dalle ONG. Programma

    • Webinar relativo al passaggio dalla versione IUCLID 5.6 a IUCLID 6, 1 giugno 2016

    Il webinar riguarderà, tra l’altro, le nuove funzionalità di gestione degli utenti, tra cui la funzione “Instance Based Security” (IBS), la fusione di diverse installazioni di IUCLID 5 in un unico database IUCLID 6 e verranno forniti suggerimenti per la migrazione dei dati. Le presentazioni saranno seguite da una sessione “domande e risposte”.

    • Webinar “Mappe d’uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016

    Il webinar è di interesse per gli utilizzatori a valle e per i registranti che vogliono integrare le informazioni contenute nei dossier di registrazione, in vista della scadenza del 2018.

    Registrazione

    • Webinar “Imparare a usare la nuova versione dello strumento per la valutazione della sicurezza chimica e la relativa relazione - Chesar 3.0”, 21 giugno 2016

      Il webinar è rivolto principalmente a coloro che non hanno ancora familiarità con lo strumento Chesar ma sarà anche utile per coloro che vogliono approfondire i cambiamenti tra Chesar 2.0 e Chesar 3.0. Il webinar prevede anche una sessione “domande e risposte”.

    • Workshop sull’ analisi socio-economica nella predisposizione delle domande di autorizzazione e dei dossier di restrizione in ambito REACH, 29 giugno 2016, Bruxelles. L’evento ha lo scopo di chiarire il ruolo dell’analisi socio-economica (SEA) in ambito REACH e si rivolge agli Stati membri, al Parlamento europeo e alle parti interessate. Per definire ulteriormente il programma del workshop l’ECHA sta conducendo un'indagine sulla SEA; coloro che sono coinvolti nei processi di autorizzazione e restrizione ai sensi del regolamento REACH sono invitati a compilare il questionario. Programma
    • Webinar REACH 2018: : “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016

    il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.

    • 4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki

    L'ECHA organizza la IV edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

     

    CONSULTAZIONI

    Sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Inoltre è possibile inviare all’ECHA entro il 21 giugno informazioni sull’utilizzo del piombo e dei suoi composti nelle munizioni.

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

     

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

     

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH

    Lista delle sostanze candidate

    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione

    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term

    Documenti di supporto

    Sostanze che destano preoccupazione

    Archivio settimanale dell’ECHA

    Iscrizione

     

    Pubblicato il: 14/06/2016

    In questo numero: supporto alle imprese nell'identificazione delle sostanze, disponibili sul sito dell’ECHA le presentazioni e la registrazione video del Topical Scientific Workshop, l'invito dell'ECHA agli interessati a seguire su LinkedIn le pagine dedicate alla scadenza REACH 2018 e molto altro

    ECHA e-news – 4 maggio 2016

    In questo numero:

    REACH

    • Supporto alle imprese nell'identificazione delle sostanze

    L'ECHA sta lavorando a stretto contatto con alcuni settori dell'industria chimica, come ad esempio quella dei prodotti oleochimici e degli oli essenziali, per sviluppare delle linee guida su come identificare le sostanze ai sensi del regolamento REACH.

    • Disponibili sul sito dell’ECHA le presentazioni e la registrazione video del Topical Scientific Workshop riguardante le interazioni fra i progressi scientifici fatti nella determinazione delle proprietà di pericolo delle sostanze e la legislazione in materia di prodotti chimici. L’evento si è svolto a Helsinki lo scorso 19 e 20 aprile.

    • Seguire il tema della scadenza “REACH 2018” sui social media

    L’ECHA invita gli interessati a seguire su LinkedIn le pagine dedicate alla scadenza REACH 2018 per aggiornarsi sulle notizie più rilevanti. Su Twitter è possibile trovare i tweets su REACH 2018 utilizzando     l'hashtag #REACH2018. Ritwitta e segui @EU_ECHA.

     

    PMI

    • L'Unione Europea ha recentemente lanciato un'azione pilota con uno stanziamento pari a 7 milioni di euro con l'obiettivo di sostenere piccole e medie imprese nel reclutamento di ricercatori. Le imprese hanno tempo fino al 30 giugno 2016 per presentare una domanda di 10 pagine in cui viene spiegato il progetto (l'idea di business, le competenze richieste e il ruolo previsto del ricercatore all'interno dell'impresa). L'UE sosterrà le migliori 90 candidature con una borsa di studio che copre il 100% dello stipendio del ricercatore per un anno.

     

    EVENTI

    • 11th Stakeholders' Day, 25 maggio 2016, Helsinki

    La Conferenza offre ai partecipanti la possibilità di conoscere le ultime novità e gli aggiornamenti dall’Agenzia, dalle associazioni industriali europee e dalle ONG. Le iscrizioni sono al completo ed è consigliabile inviare una mail per annullare la prenotazione all’evento e dare la possibilità ad altri di partecipare. È possibile seguire la Conferenza on-line e inviare quesiti dalla sezione “domande e risposte”.

    Programma

    Inoltre coloro che partecipano all’undicesimo Stakeholders’Conference Day potranno usufruire di una tariffa ridotta per l’Helsinki Chemicals Forum 2016 che si svolgerà il 26-27 maggio, utilizzando il codice di registrazione "SHD 2016".

    • Webinar “Mappe d’uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016

    Il webinar è di interesse per gli utilizzatori a valle e per i registranti che vogliono integrare le informazioni contenute nei dossier di registrazione, in vista della scadenza del 2018.

    Registrazione

    • Webinar “Imparare a usare la nuova versione dello strumento per la valutazione della sicurezza chimica e la relativa relazione - Chesar 3.0”, 21 giugno 2016

      Il webinar è rivolto principalmente a coloro che non hanno ancora familiarità con lo strumento Chesar ma sarà anche utile per coloro che vogliono approfondire i cambiamenti tra Chesar 2.0 e Chesar 3.0. Il webinar prevede anche una sessione “domande e risposte”.

    • Workshop sull’ analisi socio-economica nella predisposizione delle domande di autorizzazione e dei dossier di restrizione in ambito REACH, 29 giugno 2016

                Programma

    • Webinar REACH 2018: “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016

    Il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.

    • 4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki

    L'ECHA organizza la quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

     

    CONSULTAZIONI

    Proposta di classificazione ed etichettatura armonizzata per il methylmercuric chloride (CE 204-064-2, CAS 115-09-3). È possibile inviare osservazioni entro il 13 giugno 2016 sulle seguenti classi di pericolo: tossicità acuta, mutagenicità sulle cellule germinali, cancerogenicità, tossicità riproduttiva, tossicità specifica per organi bersaglio - esposizione singola e tossicità specifica per organi bersaglio - esposizione ripetuta.

     

    Sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Inoltre è possibile inviare all’ECHA entro il 21 giugno informazioni sull’utilizzo del piombo e dei suoi composti nelle munizioni.

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

     

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA

     

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH

    Lista delle sostanze candidate

    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione

    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term

    Documenti di supporto

    Sostanze che destano preoccupazione

    Archivio settimanale dell’ECHA

    Iscrizione

     

    Pubblicato il: 14/06/2016

    In questo numero: la nuova versione di IUCLID,  rinviato l’aggiornamento di Chesar, nuove “domande e risposte” sulle restrizioni, e altro ancora

    ECHA e-news – 27 aprile 2016

    In questo numero:

    REACH

    • Alla fine di giugno 2016 saranno disponibili sul sito dell'ECHA ulteriori informazioni relative alle registrazioni delle imprese come i sommari degli endpoint, gli scenari di esposizione e nuovi elementi introdotti da IUCLID 6.

    • Nuova versione di IUCLID

    E’ stata pubblicata una nuova versione di IUCLID utilizzato per la creazione dei dossier REACH e CLP. Saranno disponibili inoltre gli aggiornamenti dei manuali d'uso e di IUCLID plug-in. La nuova versione di REACH-IT è prevista il 21 giugno p.v. e quella del Registro biocidi - R4BP il 5 luglio 2016.

    • Rinviato l’aggiornamento di Chesar

    L’Agenzia informa che l'aggiornamento di Chesar non sarà disponibile come inizialmente previsto. E’ necessario eseguire ulteriori test per assicurare la stabilità e la compatibilità dello strumento con la nuova versione di IUCLID.

    • Nuove “domande e risposte” sulle restrizioni

    L’ECHA, in collaborazione con la Commissione, ha aggiornato la sezione “domande e risposte” per quanto riguarda le restrizioni 16-17, 18a, 23, 40, 43, 46, 51-52 dell'allegato XVII del regolamento REACH.

     

    CLP

    • Aggiornato il Registro delle intenzioni

    Presentati tre dossier di classificazione ed etichettatura armonizzate per le sostanze:

    • 1,4-dioxane (CE 204-661-8; CAS 123-91-1)
    • ipconazole (ISO); 2-(4-chlorobenzyl)-5-isopropyl-1-(1H-1,2,4-triazol-1-ylmethyl)cyclopentanol (CAS 125225-28-7)
    • dibutylbis(pentane-2,4-dionato-O,O')tin (CE 245-152-0; CAS 22673-19-4).

     

    EVENTI

    • 11th Stakeholders' Day, 25 maggio 2016, Helsinki

    La Conferenza offre ai partecipanti la possibilità di conoscere le ultime novità e gli aggiornamenti dall’Agenzia, dalle associazioni industriali europee e dalle ONG. Le iscrizioni sono al completo ed è consigliabile inviare una mail per annullare la prenotazione all’evento e dare la possibilità ad altri di partecipare. È possibile seguire la Conferenza on-line e inviare quesiti dalla sezione “domande e risposte”.

    Programma

    Inoltre coloro che partecipano all’undicesimo Stakeholders’Conference Day potranno usufruire di una tariffa ridotta per l’Helsinki Chemicals Forum 2016 che si svolgerà il 26-27 maggio, utilizzando il codice di registrazione "SHD 2016".

    • Webinar “Mappe d’uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016

    Il webinar è di interesse per gli utilizzatori a valle e per i registranti che vogliono integrare le informazioni contenute nei dossier di registrazione, in vista della scadenza del 2018.

    Registrazione

    • Webinar “Mappe d’uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016

    • Webinar “Imparare a usare la nuova versione dello strumento per la valutazione della sicurezza chimica e la relativa relazione - Chesar 3.0”, 21 giugno 2016

      Il webinar è rivolto principalmente a coloro che non hanno ancora familiarità con lo strumento Chesar ma sarà anche utile per coloro che vogliono approfondire i cambiamenti tra Chesar 2.0 e Chesar 3.0. Il webinar prevede anche una sessione “domande e risposte”.

    • Workshop sull’ analisi socio-economica nella predisposizione delle domande di autorizzazione e dei dossier di restrizione in ambito REACH, 29 giugno 2016

    Programma

    • Webinar REACH 2018: “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016

    Il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.

    • 4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki

    L'ECHA organizza la quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

     

    CONSULTAZIONI

    Chromium VI compounds

    1,2-dicloroethane (EDC) (CE 203-458-1; CAS 107-06-2)

    Bis(2-methoxyethyl) ether (Diglyme) (CE 203-924-4; CAS 111-96-6)

    Formaldehyde, oligomeric reaction products con aniline (Technical MDA) (CE 500-036-1; CAS 25214-70-4).

    Sul sito dell'ECHA sono disponibili maggiori informazioni sugli usi per i quali si richiede l'autorizzazione, nonché la descrizione della funzione della sostanza, gli scenari di esposizione, le possibili alternative individuate dai richiedenti e le informazioni socio-economiche. E’ possibile presentare osservazioni entro il 22 giugno 2016.

    Sono inoltre corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Inoltre è possibile inviare all’ECHA entro il 21 giugno informazioni sull’utilizzo del piombo e dei suoi composti nelle munizioni.

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

     

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH

    Lista delle sostanze candidate

    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione

    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term

    Documenti di supporto

    Sostanze che destano preoccupazione

    Archivio settimanale dell’ECHA

    Iscrizione

     

     

    Pubblicato il: 21/04/2016

    In questo numero: disponibili le nuove versioni di IUCLID e Chesar; l'ECHA presenta una proposta di restrizione per quattro ftalati; nuove consultazioni pubbliche e altro ancora.

    ECHA e-news – 13 aprile 2016

    In questo numero:

    Nuove versioni degli strumenti informatici dell’ECHA
    Le nuove versioni di IUCLID, utilizzato per la creazione dei dossier REACH e CLP, e di Chesar, utilizzato per la preparazione della relazione sulla sicurezza chimica, saranno pubblicate alla fine di aprile. L’aggiornamento di REACH-IT, che è lo strumento di presentazione e comunicazione dei dossier, è previsto per la fine di giugno.

    REACH

    L’ECHA riesamina la completezza dei dossier di registrazione
    Alcuni dossier di registrazione REACH saranno riaperti per un nuovo controllo di completezza. Il primo gruppo riguarderà i dossier relativi al carbone che sono stati recentemente oggetto di una decisione della Commissione di ricorso. L'Agenzia esaminerà la completezza delle informazioni e verificherà se è stato rispettato l’obbligo di trasmissione congiunta.

    Pubblicata la Relazione relativa alla “Tabella di marcia (Roadmap) REACH 2018”
    Il documento riporta i progressi fatti nell’attuazione della Tabella di marcia fino a gennaio 2016.

    Aggiornamento della lista delle sostanze potenzialmente soggette ai controlli di conformità
    L’ECHA ha aggiornato la lista delle sostanze che potrebbero essere scelte per i controlli di conformità. L'elenco comprende 57 nuove sostanze. I dichiaranti sono invitati a verificare questa lista e, se necessario, aggiornare i relativi dossier di registrazione entro il 13 giugno 2016.

    Proposta di restrizione per quattro ftalati
    Il 1° aprile 2016 l’ECHA ha presentato una proposta per la restrizione di quattro ftalati negli articoli. Gli ftalati proposti sono: diisobutyl phthalate (DIBP), dibutyl phthalate (DBP), benzyl butyl phthalate (BBP) e bis(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP). Questo è il primo dossier di restrizione derivante dall'applicazione dell'articolo 69 (2) del regolamento REACH, che prevede che l'ECHA valuti, dopo la data di scadenza per una sostanza soggetta all’obbligo di autorizzazione (allegato XIV) se l'uso di tale sostanza come componente in articoli sia adeguatamente controllato. Se l’Agenzia ritiene che il rischio non sia adeguatamente controllato predispone un dossier di restrizione secondo l’allegato XV.
    I Comitati dell'ECHA stanno attualmente effettuando un controllo di conformità sulla proposta di restrizione. Al fine di aumentare la trasparenza e aiutare le parti interessate a prepararsi per la consultazione pubblica sul dossier, prevista a giugno 2016, L'ECHA ha già pubblicato il dossier prima che abbia superato il controllo di conformità.

    Diagramma ad albero e lista di controllo disponibili per la valutazione delle domande di autorizzazione
    L’ECHA ha pubblicato un diagramma ad albero per supportare i Comitati RAC e SEAC nella predisposizione dei pareri di autorizzazione e nella formulazione delle raccomandazioni. L'ECHA ha anche pubblicato una lista di controllo per supportare i rapporteur del Comitato RAC nella valutazione delle domande di autorizzazione. Una lista di controllo simile era stata pubblicata precedentemente per i rapporteur del Comitato SEAC. L'ECHA auspica che questi documenti possano essere utili anche ai richiedenti per capire come i Comitati valutino le domande di autorizzazione.

    Indagine sulla sostituzione di sostanze chimiche pericolose
    L'ECHA, in collaborazione con la Commissione europea - DG Ambiente, l’Università di Lowell del Massachusetts e l’organizzazione indipendente Risk & Policy Analists Ltd (RPA), invita le imprese e i consulenti a partecipare entro il 29 aprile a un’indagine volta a comprendere l'attuale capacità delle imprese di sostituire le sostanze pericolose.
    Indagine per le imprese   Indagine per i consulenti

    Autorizzazione per tre usi del dibutilftalato (DBP)
    La Commissione europea ha concesso l'autorizzazione alla società Deza a.s., Repubblica Ceca, per tre usi del dibutilftalato (CE 201-557-4; CAS 84-74-2):

    • come solvente di assorbimento in un sistema chiuso per la produzione di anidride maleica;
    • in propellenti;
    • uso industriale in lastre di ceramica e paste di stampa per la produzione di condensatori e elementi del sensore lambda.
    • Il periodo di revisione per i primi due usi scade il 21 febbraio 2027 e per il terzo il 21 febbraio 2019.

    CLP

    Nuovi strumenti on-line per la presentazione delle informazioni ai centri antiveleno
    In base alla bozza di Regolamento di modifica del regolamento CLP per quanto riguarda l’articolo 45, gli importatori e gli utilizzatori a valle che immettono miscele pericolose sul mercato saranno responsabili per la presentazione delle informazioni ai centri antiveleno negli Stati membri interessati. I nuovi strumenti online e un format armonizzato a livello europeo aiuteranno le aziende a presentare queste informazioni.

    “Horizon 2020” per le piccole e medie imprese e per i ricercatori
    Nell'ambito del programma per la ricerca e l’innovazione dell'Unione europea “Horizon 2020” è previsto un nuovo programma che supporterà 90 piccole e medie imprese per l’assunzione di un ricercatore.

    EVENTI

    “Topical Scientific Workshop”, 19-20 aprile 2016, Helsinki
    L’evento riguarda le interazioni fra i progressi scientifici fatti nella determinazione delle proprietà di pericolo delle sostanze e la legislazione in materia di prodotti chimici. E’ possibile seguire la discussione delle sessioni plenarie webstream.
    Programma

    11th Stakeholders' Day, 25 maggio 2016, Helsinki
    La Conferenza offre ai partecipanti la possibilità di conoscere le ultime novità e gli aggiornamenti dall’Agenzia, dalle associazioni industriali europee e dalle ONG.
    L'evento può essere seguito anche on-line ma è consigliabile parteciparvi per beneficiare degli incontri individuali con gli esperti tecnico-scientifici dell’Agenzia e della possibilità di avere una formazione pratica sugli strumenti informatici aggiornati dell'ECHA (es. REACH-IT, CHESAR, etc.).
    Registrazione Programma
    Inoltre coloro che partecipano all’undicesimo Stakeholders’Conference Day potranno usufruire di una tariffa ridotta per l’Helsinki Chemicals Forum 2016 che si svolgerà il 26-27 maggio, utilizzando il codice di registrazione "SHD 2016".

    Webinar “Mappe uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016
    Il webinar è di interesse per le organizzazioni del settore di utilizzatori a valle e per coloro che vogliono generare mappe di uso del settore. E' rilevante per i dichiaranti, che vogliono integrare le informazioni contenute nel dossier e per gli utilizzatori a valle per capire come il loro uso possono essere coperti anche nella registrazione REACH 2018.

    Webinar REACH 2018: “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016
    Il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.

    4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki
    L'ECHA organizza la quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

    CONSULTAZIONI PUBBLICHE

    Sono inoltre in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA.

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH
    Lista delle sostanze candidate
    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione
    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term
    Documenti di supporto
    Sostanze che destano preoccupazione
    Archivio settimanale dell’ECHA
    Iscrizione

    Pubblicato il: 14/04/2016

    In questo numero: pubblicata la relazione relativa all'attuazione della Tabella di marcia sulle SVHC; aggiornato il registro delle intenzioni, nuove consultazioni pubbliche e altro ancora.

    ECHA e-news – 6 aprile 2016

    In questo numero:

    REACH

    I progressi nell’identificazione e gestione dei rischi delle sostanze che destano preoccupazione
    L’ECHA ha pubblicato la seconda relazione relativa all’attuazione della Tabella di marcia (Roadmap) al 2020 sulle sostanze estremamente preoccupanti. Il documento descrive i principali risultati e lo stato di avanzamento delle attività previste nell'ambito della tabella di marcia (lo screening, la generazione di dati e l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio nel 2015). Più di 400 sostanze sono sotto esame da parte delle Autorità degli Stati membri e dell'ECHA.

    Compendio di metodi analitici per il controllo delle restrizioni di cui all’allegato XVII del Regolamento REACH
    E’ disponibile il documento che descrive più di 100 metodi analitici “raccomandati” dal Forum dell’ECHA per il controllo analitico delle restrizioni e vuole essere uno strumento di supporto agli ispettori europei e alle imprese nel controllo e autocontrollo della conformità agli obblighi di restrizione di cui al Regolamento REACH.

    Sono disponibili gli atti relativi al workshop “REACH(ing) World Summit on Sustainable Development 2020 goals” che si è svolto lo scorso 27-28 gennaio 2015 a Helsinki.

    E’ stato aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT) con informazioni su cinque sostanze per le quali è in corso l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio da parte delle Autorità degli Stati membri.

    CLP

    Circa 700 notificanti invitati a concordare la classificazione e l'etichettatura delle loro sostanze
    L’ECHA, in collaborazione con la Commissione europea e le associazioni di categoria europee Eurometaux, Cefic e FECC, sta realizzando un progetto pilota per incoraggiare i notificanti a raggiungere un accordo sulla classificazione ed etichettatura delle loro sostanze, come stabilito dall'articolo 41 del regolamento CLP. L'ECHA ha contattato i notificanti di 11 sostanze, per lo più utilizzate nel settore dei metalli.
    Sul sito dell’Agenzia sono disponibili le indicazioni su come presentare e aggiornare una notifica di classificazione ed etichettatura.
    Inventario delle classificazioni e delle etichettature

    Aggiornato il registro delle intenzioni

    Cinque intenzioni di presentare proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate per le sostanze:

    • esfenvalerate (ISO); (aS)-a-cyano-3-phenoxybenzyl (2S)-2-(4-chlorophenyl)-3-methylbutyrate (CAS 66230-04-4)
    • diisooctyl phthalate (CE 248-523-5; CAS 27554-26-3)
    • MCPA-Thioethyl (CE 246-831-4; CAS 25319-90-8)
    • mecetronium etilsulfate; N-ethyl-N,N-dimethylhexadecan-1-aminium ethyl sulfate; Mecetronium ethyl sulphate [MES] (CE 221-106-5; CAS 3006-106-5)

    Due dossier di classificazione ed etichettatura armonizzate per le sostanze:

    • glyphosate (ISO); N-(phosphonomethyl)glycine (213-997-4; 1071-83-6)
    • halosulfuron-methyl (ISO); methyl 3-chloro-5-{[(4,6-dimethoxypyrimidin-2-yl)carbamoyl]sulfamoyl}-1-methyl-1H-pyrazole-4- carboxylate (CAS 100784-20-1)

    UTILIZZATORI A VALLE

    Webinar “Mappe d’uso: come gli utilizzatori a valle e i registranti possono beneficiarne”, 15 giugno 2016
    Il webinar è di interesse per gli utilizzatori a valle e per i registranti che vogliono integrare le informazioni contenute nei dossier di registrazione, in vista della scadenza del 2018.

    EVENTI

    “Topical Scientific Workshop”, 19-20 aprile 2016, Helsinki
    L’evento riguarda le interazioni fra i progressi scientifici fatti nella determinazione delle proprietà di pericolo delle sostanze e la legislazione in materia di prodotti chimici.
    Programma

    11th Stakeholders' Day, 25 maggio 2016, Helsinki
    La Conferenza offre ai partecipanti la possibilità di conoscere le ultime novità e gli aggiornamenti dall’Agenzia, dalle Associazioni industriali europee e dalle ONG.
    L'evento può essere seguito anche on-line ma è consigliabile parteciparvi per beneficiare degli incontri individuali con gli esperti tecnico-scientifici dell’Agenzia e della possibilità di avere una formazione pratica sugli strumenti informatici aggiornati dell'ECHA (es. REACH-IT, CHESAR, etc.).
    Registrazione Programma
    Inoltre coloro che partecipano all’undicesimo Stakeholders’Conference Day potranno usufruire di una tariffa ridotta per l’Helsinki Chemicals Forum 2016 che si svolgerà il 26-27 maggio, utilizzando il codice di registrazione "SHD 2016".

    Webinar REACH 2018: “Valutare il pericolo e il rischio”, 20 luglio 2016
    Il quarto webinar della serie “REACH 2018”sarà focalizzato sulle informazioni pratiche per la registrazione in vista della scadenza del 31 maggio 2018.

    4th Biocides Stakeholders' Day, 01 settembre 2016, Helsinki
    L'ECHA organizza la quarta edizione del Biocides Stakeholders' Day relativo all’applicazione del Regolamento sui biocidi. Saranno riportati casi studio ed esperienze delle imprese sui vari aspetti del regolamento. La partecipazione è gratuita; è possibile seguire le discussioni relative all’evento su twitter @EU_ECHA utilizzando l'hashtag #BiocidesDay. Per ogni informazione è possibile contattare: ECHA-events@echa.europa.eu

    CONSULTAZIONI PUBBLICHE

    Consultazione sulla classificazione ed etichettatura armonizzate
    L’ECHA ha avviato una consultazione pubblica sulla proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate per il Propiconazole (ISO); (2RS,4RS;2RS,4SR)-1-{[2-(2,4-dichlorophenyl)-4-propyl-1,3-dioxolan-2-yl]methyl}-1H-1,2,4-triazole (CE 262-104-4, CAS 60207-90-1). Si tratta di una sostanza attiva nei prodotti fitosanitari e nei biocidi ed è usato come fungicida. E’ possibile fornire osservazioni entro il 16 maggio 2016.

    Sono inoltre in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Si ricorda infine che è possibile iscriversi al feed RSS per essere aggiornati sulle consultazioni in corso.

    OPPORTUNITA’ DI LAVORO

    Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA.

    LINK UTILI

    Introduzione al regolamento REACH
    Lista delle sostanze candidate
    Lista delle sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione
    Terminologia – Collegamento al Database ECHA-term
    Documenti di supporto
    Sostanze che destano preoccupazione
    Archivio settimanale dell’ECHA
    Iscrizione

     

    Pagine