Registrazione 2018

-A A +A
Condividi con: Condividi su Facebook Condividi su Google+ Condividi su Twitter Invia email con link

Percorso di orientamento agli obblighi REACH

Per facilitare l'orientamento tra i numerosi documenti prodotti dall'ECHA, è stato predisposto uno schema che fornisce indicazioni di base sugli adempimenti previsti dal REACH.

Soggetti

Se sei un fabbricante o importatore e devi REGISTRARE puoi consultare 

 ⇒ Guida alla registrazione  
 ⇒ Guida sulle schede di dati di sicurezza e sugli scenari di esposizione
 ⇒ Orientamento all'identificazione e alla denominazione delle sostanze

Se sei un utilizzatore a valle puoi consultare

Orientamenti per gli utilizzatori a valle e
Guida in pillole

Se produci o importi  articoli vai a  

Come preparare una notifica di sostanze presenti in articoli

Alcuni suggerimenti sintetici da parte dell'ECHA in vista della registrazione del 2018

Presentare una registrazione condivisa (SIEF) in "Fase 3 scadenza REACH 2018” ECHA e-news - 1 marzo 2016

Presentare il dossier di registrazione  “REACH 2018 – Presentare il dossier di registrazione” ECHA e-news del 29 novembre 2016

 


 

ECHA mette a disposizione una serie di strumenti (Toolkit) per facilitare l’approccio agli obblighi derivanti dalla scadenza del 31 maggio 2018 prevista dal Regolamento REACH per la registrazione delle sostanze.

Di seguito alcuni di questi strumenti in lingua italiana e liberamente utilizzabili.

Reach 2018 - Restate sul mercato: registrate le vostre sostanze chimiche - ROADMAP  
Contiene una breve panoramica sulla registrazione con una visione d’insieme della tabella di marcia dell’ECHA per la scadenza REACH 2018

Fase 1: Conoscere il portafoglio della propria azienda e avviare subito i preparativi
Una panoramica sulle azioni previste dalla Fase 1 della Roadmap: individuare le sostanze che sono soggette a registrazione, identificare correttamente le sostanze

Fase 2: Trovare i propri codichiaranti e prepararsi a registrare congiuntamente
Una panoramica sulle azioni previste dalla Fase 2: trovare i co-dichiaranti individuando chi intende registrare o ha già registrato la sostanza (obbligo di collaborazione con i co-dichiaranti)

Fase 3: Organizzare le attività con i propri co-dichiaranti: gestione di un SIEF e condivisione dei dati
Una panoramica sulle azioni previste dalla Fase 3: organizzazione del lavoro tra i co-dichiaranti, condivisione dei dati, ripartizione dei costi

Fase 4: Valutare i pericoli e i rischi delle proprie sostanze chimiche
Una panoramica sulle azioni previste dalla Fase 4: raccogliere informazioni sugli usi e le condizioni d'uso, raccogliere i dati sui pericoli, ecc.

Fase 5: Preparare la registrazione sotto forma di fascicolo IUCLID
Una panoramica sulle azioni previste dalla Fase 5: accedere a IUCLID, compilare i dati relativi alla sostanza, creare il fascicolo di registrazione

Fase 6: Presentare il fascicolo di registrazione
Una panoramica sulle azioni previste dalla Fase 6 e con una piccola guida sui vari passaggi


 

Si consiglia di approfondire le tematiche nel sito nell'area Guide dell'ECHA e nell'area E-news . Per i documenti disponibili solo in lingua inglese consultare il sito dell'ECHA.

Per maggiori informazioni e porre quesiti sugli obblighi per le imprese è possibile rivolgersi all'Helpdesk del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

                                                                  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi con: Condividi su Facebook Condividi su Google+ Condividi su Twitter Invia email con link