per il Cittadino

-A A +A
Condividi con: Condividi su Facebook Condividi su Google+ Condividi su Twitter Invia email con link

Il cittadino e le sostanze chimiche

Nell’ambito del regolamento REACH e del DM 22.11.2007 alcune attività di informazione sono rivolte al cittadino, inteso come soggetto con competenze non specialistiche, anche nel suo ruolo di consumatore  e di utilizzatore non professionale di prodotti chimici.

Le sostanze chimiche offrono indubbiamente numerosi vantaggi di cui la società moderna non sa più fare a meno. Basti pensare al loro impiego in settori quali la produzione alimentare o l’industria farmaceutica, tessile, automobilistica, ecc. Bisogna riconoscere, tra l’altro, che tali sostanze contribuiscono in misura determinante anche al benessere economico e sociale dei cittadini, vista la loro importanza a livello commerciale e occupazionale.

Le sostanze chimiche possono essere naturali (cioè già presenti in natura) o artificiali/di sintesi (cioè prodotte intenzionalmente dall’uomo). L’unione di più sostanze costituisce una miscela.

Le sostanze chimiche nei prodotti e nella vita quotidiana

Le sostanze chimiche sono presenti nella nostra vita. Noi stessi siamo fatti di sostanze e le sostanze sono ovunque intorno a noi.

Gli oggetti che usiamo quotidianamente contengono sostanze chimiche: alcuni di essi non sono altro che miscele di varie sostanze, mentre altri sono prodotti o articoli che contengono singole sostanze o miscele di sostanze. Alcune di queste sostanze possono essere pericolose e a seconda delle loro proprietà intrinseche, le sostanze chimiche possono essere distinte in sostanze nocive per la salute, infiammabili, ecc. Le stesse possono anche avere impatti significativi sull'ambiente, fra cui l'aria, l'acqua, il suolo, le piante e gli animali.

Pertanto è necessario conoscerle e usarle in maniera adeguata, in modo che i rischi possano essere ridotti a un livello accettabile. Conoscendo le proprietà delle sostanze si può scegliere quali prodotti acquistare e utilizzare, tenendo conto che alcune categorie di consumatori risultano più vulnerabili di altri ai rischi derivanti dall’esposizione a sostanze pericolose: i bambini, le donne in gravidanza o in allattamento, i soggetti allergici e gli anziani.

L’importanza di conoscere le sostanze

Se adeguatamente informati, i consumatori possono contribuire alla riduzione dei rischi attraverso una scelta consapevole dei prodotti e un loro utilizzo responsabile.

I consumatori possono proteggere se stessi e l'ambiente rispettando le misure di sicurezza indicate sulle confezioni attraverso la lettura attenta dell’etichetta.

Per  informazioni sulle sostanze chimiche pericolose è possibile consultare le Banche dati  curate dalle istituzioni nazionali ed europee.

 

Condividi con: Condividi su Facebook Condividi su Google+ Condividi su Twitter Invia email con link